Un viaggio della speranza, iniziato venerdì 4 marzo dall’Ucraina. 

Una famiglia di cinque donne (di cui una affetta da distrofia muscolare) più due piccoli, una bimba di 7 anni e l’ometto del gruppo di 3.
Un’odissea di bus, macchine, treni, larghi tratti a piedi, visti, permessi, documenti da firmare, tamponi, il tutto condito dalla paura di sentire esplosioni in sottofondo. 

Ma stanotte la famiglia Barklev è finalmente arrivata a Napoli, dove la aspettavano Giovanni Calabrese, attivista del progetto “Welcome Green Lights” Sale della Terra, e l’operatore del Sai “Sale della Terra” Torrecuso Mauro Angelone. 

Sono state accolte alle 3 di stanotte nel Piccolo Comune Welcome di Torrecuso, che ringraziamo per la celerità con cui si è adoperato, ed accompagnate in un alloggio che avevamo preparato per loro negli scorsi giorni. 

La Rete Sale della Terra esprime immensa gioia per l’accoglienza della famiglia di due amiche della nostra Rete, con cui per fortuna la nostra coordinatrice dei SAI Mariaelena Morelli non ha mai perso i contatti. 

Alla loro richiesta di aiuto non potevamo di certo tirarci indietro e, dopo 8 giorni di attesa ed ansie che non potessero farcela, finalmente abbiamo potuto gridare Welcome.

Share This