DOVE

Provincia di Benevento

FORMA GIURIDICA

Consorzio ETS

AVVIO DELLE ATTIVITA’

Nasce nel 2016 ed è frutto di un lungo cammino che parte dall’impegno per l’impegno e l’autonomia di persone con disabilità all’interno della cooperativa La Solidarietà nata nel 1996.

PROPRIETA’ DEI BENI

Terreni comunali affidati con contratto d’affitto per 30 anni

SITO WEB  

www.consorziosaledellaterra.it

DESCRIZIONE

Il Consorzio Sale della Terra non è semplicemente un gruppo di Cooperative sociali, e imprese ma è un progetto complesso che si fonda sul concetto dell’accoglienza come capacità di una comunità di generare occasioni di crescita per le persone e per la società. La terra diventa, dunque, occasione di emancipazione e di cambiamento del territorio attraverso collaborazioni tra diversi attori costruendo una rete sociale per le persone più fragili (anziani, immigrati, disabili, …). Le attività del Consorzio sono molteplici dall’agricoltura sociale, alla ristorazione passando per il turismo esperienziale e responsabile.

Lo sviluppo del Consorzio Sale della Terra ha portato alla costituzione della Rete dei Piccoli Comuni del Welcome: comunità con meno di 5.000 abitanti che ripensano al loro cambiamento anche grazie alla capacità di inclusione di migranti, a percorsi di uscita dalla povertà di famiglie indigenti attraverso il Reddito di Inclusione, accogliendo ogni fragilità sociale con la progettazione dei Budget di Salute che ridistribuiscono ricchezza e forza nelle comunità da anni deprivate da un’economia estrattiva.

Tra le iniziative è strategica la costituzione di un incubatore di impresa, con il supporto Dipartimento di Scienze Economiche e Manageriali dell’Unisannio, che consentirà ad ogni cooperativa di comunità che fa parte del Consorzio, di poter realizzare progetti di impresa in campo agricolo, artigiano, turistico, del welfare, dei servizi commerciali e manutentivi, potendo disporre delle migliori conoscenze in ambito di economia rurale e sviluppo locale. In particolare il Consorzio sta puntando all’avvio di Cooperative di Comunità miste (costituite da persone migranti e giovani autoctoni) in diversi Comuni del territorio di riferimento in cui già sono stati attivati e funzionano regolarmente gli SPRAR (Sistema di Protezione dei Richiedenti Asilo e dei Rifugiati). Le Cooperative saranno impegnate principalmente in attività di agricoltura sociale finalizzata ai mercati km0, contadini e rionali, allo “scaffale protetto” della GDO del gruppo Conad, al mercato internazionale del vino e dell’olio; nella riscoperta e valorizzazione di siti escursionistici e turistici in ambito rurale e religioso; nella implementazione dell’artigianato locale; nei servizi commerciali e di welfare di prossimità; nella manutenzione di impianti di energie rinnovabili e wi-fi; nella gestione di piccoli servizi commerciali già esistenti ed a rischio chiusura.

PER APPROFONDIRE

I Comuni del welcome. Farsi comunità con gli enti – Intervista ad Angelo Moretti

L’ accoglienza è l’energia che fa scaturire una diversa capacità di prendersi in carico le persone e le loro necessità. E’ da qui che sviluppa nuova progettualità che coinvolge 32 piccoli comuni delle aree interne e consente di ripensare i territori. L’accoglienza, quindi, alla base di nuova economia e di nuove attività inclusive per tutti coloro che della comunità fanno parte. Angelo Moretti ci parla del Consorzio Sale della Terra e dei Piccoli Comuni del Welcome.

_____________

Leggi l’articolo e guarda il video su Sibater

Share This